Dettaglio scheda pianta    Indietro


Nome scientifico Asperula odorosa L.
Famiglia di appartenenza Rubiaceae    (Altre piante di questa famiglia)
Sinonimi
Nomi comuni Stellina odorosa
Nomi tradizionali
Habitat in cui si sviluppa
Distribuzione geografica
Descrizione .
Porzione di utlizzo Parte aerea
Azioni farmacodinamiche Spasmolitico (Antispasmodico o Antispastico)    (Altre piante con questa azione)


Sedativo o calmante    (Altre piante con questa azione)


Aperitivo    (Altre piante con questa azione)


Decongestionante    (Altre piante con questa azione)


Aromatico    (Altre piante con questa azione)


Digestivo o eupeptico    (Altre piante con questa azione)


Utilizzi
E' considerata tonica, con importanti effetti diuretici ed antinfiammatori. I principi che contiene all'interno soprattutto cumarine e flavonoidi la rendono d'aiuto nel trattamento di vene varicose e flebiti. E' usata come spasmolitico e viene data a bambini ed adulti per l'insonnia. L'Asperula è una pianta aromatica relativamente poco nota in Italia, ma usata più comunemente nell'Europa del nord in molte preparazioni alimentari. Nell'industria liquoristica viene impiegata per fare il Vermouth, aperitivi, digestivi ed in genere liquori alle erbe. La pianta, oltre al gradevole aroma, ha la proprietà di stimolare i processi digestivi. Un utile e curioso impiego casalingo è quello di usare la droga essiccata per profumare la biancheria e contemporaneamente tenere lontani gli insetti. L'asperula è sempre stata riconosciuta valida per eliminare le ventosità dello stomaco e dell'intestino, per curare l'inappetenza dovuta a particolari stati nervosi o a convalescenze prolungate, l'epilessia, le gastralgie, per calmare gli stati di ipereccitabilità, per favorire la secrezione lattea, per calmare gli spasmi dello stomaco. Contro i disturbi sopra ricordati serve efficacemente l'infuso di asperula che si prepara versando un litro di acqua bollente su mezz'etto di asperula e lasciando riposare per circa otto ore. Quindi si cola e si beve un quarto di litro al giorno di questo infuso, suddiviso in cinque o sei razioni.

Oli prodotti
Disturbi e malattie curate Dispepsia, cattiva digestione    (Altre piante che curano questa malattia)
Uso generale: Infuso: 4 g in 100 ml di acqua. 1-2 tazze al giorno all'occorrenza. Tintura: 20 g in 100 ml di alcool a 60° (a macero per 5 giorni). Prendere 20 gocce in acqua o su zucchero. Tintura vinosa: 4 g in 100 ml di vino bianco (a macero per 2 giorni con eventuale aggiunta di una scorzetta d'arancia). Un bicchierino dopo i pasti.

Uso gemmoterapeutico:

Uso fitoterapeutico:

Gastrite    (Altre piante che curano questa malattia)
Uso generale:

Uso gemmoterapeutico:

Uso fitoterapeutico:

Pelle, disturbi della    (Altre piante che curano questa malattia)
Uso generale: Per arrossamenti cutanei e per pelli congestionate: Applicare la polpa interponendo una garza per 30 min. sulle zone interessate

Uso gemmoterapeutico:

Uso fitoterapeutico:

Molecole costituenti
RicercaLa presenza di cumarina, pur in modeste quantità, è responsabile, almeno in parte, delle sue virtù antispasmodiche o più propriamente detto azione spasmolitica e decongestionanti
AvvertenzeSi pensa che in dosi eccessive, possa causare sanguinamento interno. Da evitare in gravidanza o se state assumendo medicine convenzionali per problemi circolatori. Quando si secca, l'Asperula acquisisce l'odore dell'erba appena tagliata, ed è stata spessa messa tra i vestiti per la fragranza del suo profumo. Nel Irish Herball del 1735, K'Eogh afferma che è buona nella cura delle ferite se ammaccata e poi applicata, ed anche nella cura di vesciche ed infiammazioni. In Germania per festeggiare il primo Maggio si beve una bevanda chiamata Maiwein, fatta di Asperula immersa nel vino bianco.
Coltura
Bibliografia
Storia
Note
Autori che hanno contribuito


Top
CF 94079180488 Presidente: Marco Billi Tel. 055-4490598 cell. 334-2422344
e-mail: info@shangri-la-etnobotanica.org/e-mail: jarguna@me.com - © 2010 Association Shangri-La